Gestione della fibrillazione atriale Paura e ansia


Rispettiamo la tua privacy. La prima volta che Elaine Knapp sentì un episodio di fibrillazione atriale (una forma di battito cardiaco irregolare noto anche come afib), l'ansia e la paura hanno preso il sopravvento.

Rispettiamo la tua privacy.

La prima volta che Elaine Knapp sentì un episodio di fibrillazione atriale (una forma di battito cardiaco irregolare noto anche come afib), l'ansia e la paura hanno preso il sopravvento. "Il mio cuore sembrava un motore da corsa nel mio petto, andando sempre più veloce", dice. "Cambiare posizione non l'ha aiutato, sdraiarsi non l'ha aiutato, cercare di distrarre la mia attenzione altrove era impossibile: se andassi a sdraiarmi, sentivo il cuore battere forte sul cuscino - ogni battito veniva ingrandito 100 volte. "

L'infermiera in pensione 71 anni di Mukilteo, Washington, è stata diagnosticata con fibrillazione atriale nel 2011." Inizialmente, ero un caso di basket ", dice. Come infermiera, Knapp sapeva che avere Afib la metteva a un rischio più alto di ictus. Afib è un problema elettrico della camera superiore del cuore, l'atrio, che lo fa vibrare, o fibrillare, invece di battere normalmente. Di conseguenza, il sangue non può muoversi in modo efficiente nei ventricoli, dove dovrebbe essere pompato nel resto del corpo. Invece può accumularsi negli atri, e il sangue raccolto ha la tendenza a coagularsi. Se un grumo si libera e viaggia verso il cervello, potrebbe verificarsi un ictus. In effetti, il 15 percento degli ictus è il risultato di una fibrillazione atriale.

Alcune persone non avvertono alcun sintomo da afib, ma altri, come Knapp, ne sono infastiditi. I sintomi includono:

  • Testa vuota
  • Mancanza di respiro
  • Esaurimento profondo
  • Palpitazioni cardiache - alcuni descrivono la sensazione di un pesce che fluttua intorno al petto

Se afib non viene trattato, il carico di lavoro extra sul cuore può portare a scompenso cardiaco.

I problemi fisici non sono le uniche sfide per affrontare Afib. Quando a Knapp è stata diagnosticata la fibrillazione atriale, la paura ha dominato la sua vita. "Non riuscivo a pensare a nient'altro che afib", dice. "Ero preoccupato per il prossimo episodio, non volevo stare con gli amici o la famiglia - sono rimasto a casa tra le mie quattro mura perché era" sicuro "lì."

Bryon Rubery, MD, assistente professore di cardiologia a Wake Forest Baptist Medical Center a Winston-Salem NC, capisce quel sentimento. Non tratta solo pazienti afib, ma anche sua madre ha la condizione. I farmaci mantenevano il ritmo cardiaco stabile per diversi anni prima che smettesse di funzionare. "Era finalmente arrivata al punto in cui aveva paura di lasciare la casa e riusciva a malapena a mettere un piede davanti all'altro", dice. Questo alla fine l'ha convinta a ottenere un'ablazione con catetere, una procedura che interrompe gli impulsi anormali negli atri. Adesso sta meglio.

Coping With Afib: gestire la condizione per controllare la paura

Il primo passo per alleviare la paura della fibrillazione atriale è gestire meglio la condizione, afferma la dottoressa Rubery. Per alcune persone, i medici possono eliminare o ridurre la frequenza degli episodi di afib. "Col passare del tempo, si rendono conto che [un episodio afib] non succederà da un giorno all'altro, e alla fine ricominceranno a riavere le loro vite", aggiunge Rubery.

Per gli altri, ottenere la frequenza cardiaca sotto controllo può " diminuire i sintomi abbastanza in modo che se hanno un episodio di afib, non è così negativo e può essere tollerato ", dice Rubery. "La mia esperienza è stata che l'unico modo per ridurre la paura è di avere un impatto positivo sul problema stesso, anche se è un po '. Non sono mai stato in grado di dire a qualcuno,' non ti preoccupare ' - che non funziona molto bene, anche piccoli miglioramenti possono aiutare le persone ad essere molto più positive e ottimiste perché ritengono di essere nella giusta direzione, aggiunge

Migliore qualità della vita con fibrillazione atriale

Knapp dice che all'inizio lei si sentì sopraffatta cercando di imparare il più possibile su afib. "È normale essere pazzi, pazzi, tristi e confusi quando viene diagnosticato per la prima volta. Ma quei sentimenti devono lasciare il posto a "Non lascerò che Afib regoli la mia vita, io sono più forte di così". Tu sei, e puoi gestirlo ", dice Knapp. Ecco le sue principali strategie di coping afib:

  • Connettiti con gli altri. "Tendo ad amare la mia solitudine, ma con afib, c'è sicurezza nei numeri", dice Knapp. "Le persone che hanno afib sono più comprensivi dei membri della famiglia che ti vedono sano ma non si rendono conto che un pedaggio afib ti prende sia fisicamente che emotivamente."
  • Fai un piano fib. Chiedi al tuo medico per un pianificare di gestire gli episodi afib e scrivere il piano in basso. "Per me, è prendere farmaci extra quando l'episodio dura un certo periodo di tempo", dice Knapp. Quando il prossimo episodio afib colpisce, non ti sentirai impotente.
  • Trova un modo per ridurre lo stress. Dice Knapp, "Trova modi in cui potresti non aver provato a diminuire lo stress nella tua vita. la meditazione e l'esercizio sono tutti ottimi modi per ridurre lo stress Sappiamo che lo stress può scatenare un episodio. "
  • Gestire i trigger realisticamente. Evitare i trigger noti e noti è una strategia di coping intelligente afib. Ma Rubery dice che cercare di evitare ogni possibile innesco potrebbe stressarti ancora di più. Spiega che Afib può essere imprevedibile e anche quando pensi di fare tutto nel modo giusto, potresti avere un episodio apparentemente sbalorditivo.

"Ho finalmente preso una mano su Afib per la maggior parte," dice Knapp, le cui condizioni sono attualmente trattate con farmaci. "I miei episodi sono abbastanza coerenti, e sono uno dei fortunati a sapere esattamente quando sto avendo un episodio.La differenza tra ora e il primo episodio è che ora, mentre sono ansioso, non mi sopraffare." aggiornamento: 2013/03/15

Lascia Il Tuo Commento