La storia di Jeff: l'esperienza di un comico con insufficienza cardiaca


Rispettiamo la tua privacy. iStock.com Jeff Blanchard aveva fatalisticamente arrancato per tutta la vita con insufficienza cardiaca per circa sei anni, quando un semplice sguardo di suo figlio lo costrinse a prendere il controllo ea fare qualcosa per le sue condizioni cardiache.

Rispettiamo la tua privacy. iStock.com

Jeff Blanchard aveva fatalisticamente arrancato per tutta la vita con insufficienza cardiaca per circa sei anni, quando un semplice sguardo di suo figlio lo costrinse a prendere il controllo ea fare qualcosa per le sue condizioni cardiache.

"I era seduto sul divano a guardare il Super Bowl del 2011 ", ha detto Blanchard, ora 51enne, di Chagrin Falls, Ohio, che lavora come cabarettista. "Sto facendo un tuffo nel formaggio con un chip nella mia bocca come una lontra. Mio figlio ha guardato e ha detto, 'Davvero, papà?' Era solo inorridito, sembrava come se stesse guardando un film horror davvero ripugnante. "

Le figure di Blanchard pesavano circa 325 sterline al momento e da anni lottava con i farmaci per il cuore e la dieta. "Il giorno dopo, sono andato giù a Weight Watchers", dice. "Dalla seconda settimana di febbraio alla fine del Ringraziamento a novembre, ho perso 100 sterline."

Ora gestisce il suo scompenso cardiaco principalmente attraverso la dieta, con solo il minimo di farmaci. "Sono davvero così giù sulla medicina ora che sostanzialmente lo sto prendendo solo per rendere felice il mio dottore", dice. "Se avessi i miei druthers, me ne andrei."

Diagnosi di insufficienza cardiaca

I medici diagnosticarono Blanchard con insufficienza cardiaca all'età di 39 anni, circa otto giorni dopo il suo matrimonio. Per settimane aveva avuto problemi di respirazione, un problema aggravato dalla sua abitudine al fumo. Poco prima del matrimonio, ha cercato di prendere in giro la figlia di 3 anni del suo fidanzato e ha finito per rantolare e rimandarla indietro. "Non riuscivo nemmeno a portarla su per le scale del tribunale per ottenere una licenza di matrimonio", ha ricordato Blanchard.

Poco più di una settimana dopo il matrimonio, ha lasciato la casa per andare a lavorare, ma non è stato molto lontano. "Non potevo fare quattro passi", dice. "Mi sentivo come se stavo per svenire, mia moglie ha detto, 'Stiamo andando al pronto soccorso.'"

I medici lo hanno dato un'occhiata veloce e gli hanno diagnosticato uno scompenso cardiaco. "Il mio battito cardiaco era al di fuori delle classifiche", afferma Blanchard. "Mi hanno ammesso e mi hanno stabilizzato". Anche se i test non hanno rivelato problemi con il flusso di sangue al cuore, è stato comunque ingrandito e non è stato pompato correttamente.

La gravità della sua situazione non lo ha colpito fino a quando il suo medico ha detto che sarebbe stato posto sul trapianto cardiaco elenco. "Ero tipo, di cosa stai parlando?" Ricorda di aver detto:

Il medico di Blanchard lo ha collocato nella ICU per insufficienza cardiaca con un diuretico per via endovenosa per ridurre il peso dell'acqua e migliorare la funzione cardiaca. A quel punto, la sua frazione di eiezione - il volume di sangue pompato dal suo cuore - era tra il 10 e il 15 per cento. Una frazione di eiezione tra il 55% e il 65% è considerata normale.

"Era il momento più bizzarro", afferma Blanchard. "Per tutta la notte ci sono stati i 'code blues', e ho letteralmente la metà dei tempi di tutti. Ogni volta che si spegne, sto controllando il monitor per assicurarmi che non sia io."

Cuore Trattamento fallito e una nuova risoluzione

Il cardiologo di Blanchard ha voluto ordinare ulteriori test e procedure, ma ha rifiutato. "Ho detto che lo scoprirò da solo", ricorda. Non appena è stato in grado, ha lasciato l'ospedale.

Ha continuato a prendere i farmaci, trovando il miglior successo con il beta-bloccante Coreg (carvedilolo), che aiuta a rallentare la frequenza cardiaca e controllare la pressione sanguigna, spiega il suo cardiologo, Randall Starling, MD, MPH, professore di medicina, vicepresidente del dipartimento di medicina cardiovascolare e capo dello scompenso cardiaco e medicina del trapianto cardiaco presso la Cleveland Clinic.

Blanchard ha anche smesso di fumare e ha iniziato una dieta senza sodio sotto la sorveglianza di un dietista. Andava dal dottore ogni mese, poi ogni tre mesi, poi ogni sei mesi.

Ma presto ha fatto un concerto per uno spettacolo mattutino radiofonico e questo lo ha riportato alle vecchie cattive abitudini. Il suo peso si gonfiava e il suo atteggiamento si afflosciava. "Sono andato su internet e ho iniziato a cercare quello che avevo, e ho letto che il 70% delle persone ha quello che muoio entro i primi cinque anni di trattamento", dice. "Ho avuto un po 'di, qual è il punto?"

Il lavoro radiofonico è terminato nel 2011. Poco dopo, Blanchard ha fatto i conti con il tuffo al formaggio, il Super Bowl e il disgusto di suo figlio - e si è fatto serio sul suo peso e il suo problema al cuore.

La perdita di peso può aiutare alcune persone con insufficienza cardiaca, dice Lee R. Goldberg, MD, MPH, professore associato di medicina presso l'Ospedale dell'Università della Pennsylvania. "Se hai un muscolo cardiaco debole e stai avendo alcuni sintomi, se perdi peso, è meno forza che devi usare per muoverti, così tante persone trovano migliorata la loro resistenza", spiega.

Frazione di eiezione di Blanchard ora è il 55 percento e la sua frequenza cardiaca va bene. Vede il suo dottore circa una volta all'anno. "Sono giù alla dose più bassa di Coreg ora", dice. "La ragione per cui non mi portano via completamente è che hanno un altro tizio che hanno tolto il farmaco e ha subito una ricaduta."

Weight Watchers è il suo principale gruppo di supporto, incoraggiandolo a mangiare mentre è in viaggio. . Cerca anche di camminare almeno tre volte alla settimana.

Blanchard alla fine scoprì che il suo scompenso cardiaco poteva essere causato da un'infezione virale che si diffondeva nel suo cuore. "Ho attraversato un periodo in cui ti senti come se avessi la truce mietitrice che corre dietro di te", dice. "Ogni piccola fitta, ogni piccolo svolazzare, pensi, oh uomo, è questo il più grande? Era fuori di testa, ma ora sono in un buon posto." Ultimo aggiornamento: 7/9/2013

Lascia Il Tuo Commento