Battito cardiaco irregolare può predire il declino mentale in alcuni


Rispettiamo la tua privacy. LUNEDÌ, 27 febbraio 2012 (notizie HealthDay) - Un problema del ritmo cardiaco potenzialmente pericoloso chiamato fibrillazione atriale è un forte predittore di declino mentale e fisico nelle persone anziane a rischio di malattie cardiache, suggerisce una nuova ricerca.

Rispettiamo la tua privacy.

LUNEDÌ, 27 febbraio 2012 (notizie HealthDay) - Un problema del ritmo cardiaco potenzialmente pericoloso chiamato fibrillazione atriale è un forte predittore di declino mentale e fisico nelle persone anziane a rischio di malattie cardiache, suggerisce una nuova ricerca.

Nello studio, pubblicato il 27 febbraio nel Journal of Medical Association canadese , i ricercatori hanno analizzato i dati di due studi che comprendeva oltre 31.000 persone in 40 paesi, di età compresa tra 55 e più anziani. Tutti i partecipanti hanno avuto malattie cardiache o diabete e alcuni danni agli organi derivanti da queste malattie.

Gli investigatori hanno utilizzato un test di screening comune noto come esame mini-mentale dello stato (MMSE) per valutare la funzione mentale dei partecipanti all'inizio ( "baseline") e nel corso dello studio

Tra l'inizio dello studio e il periodo di follow-up, un numero maggiore di pazienti con fibrillazione atriale (34%) rispetto al disturbo del ritmo cardiaco (26%) ha avuto una diminuzione nel punteggio MMSE di tre o più punti, sono stati ammessi in una struttura di assistenza a lungo termine, hanno sperimentato una perdita di indipendenza nello svolgimento di attività della vita quotidiana o demenza sviluppata, gli autori dello studio hanno notato in un comunicato stampa.

"Il nostro studio fornisce prove prospettiche che la fibrillazione atriale aumenta il rischio di declino e demenza [mentale], indipendentemente dall'ictus clinicamente scoperto e dalla funzione [mentale] di base, "secondo il coautore dello studio Koon Teo, del Population Health Research Institut e alla McMaster University di Hamilton, Ontario, e colleghi.

"Abbiamo anche visto un'associazione significativa tra fibrillazione atriale e declino funzionale (perdita di indipendenza con le attività della vita quotidiana) e necessità di assistenza a lungo termine", gli autori

"I nostri risultati evidenziano la necessità di includere misure [mentali] e funzionali negli studi clinici di pazienti con fibrillazione atriale", hanno concluso i ricercatori.

Mentre lo studio ha scoperto un'associazione tra il disturbo del battito cardiaco irregolare e declino mentale e fisico, non ha dimostrato una relazione causa-effetto. Aggiornato: 27/02/2012

Lascia Il Tuo Commento