I ricercatori danesi dicono che i telefoni cellulari non causano il cancro al cervello


Rispettiamo la tua privacy. GIOVEDI 20 ottobre (MedPage Today) - Per i non convinti ricercatori danesi ha fornito ancora più prove che gli utenti di telefoni cellulari non sono a rischio di cancro al cervello.

Rispettiamo la tua privacy.

GIOVEDI 20 ottobre (MedPage Today) - Per i non convinti ricercatori danesi ha fornito ancora più prove che gli utenti di telefoni cellulari non sono a rischio di cancro al cervello.

"Anche con l'uso a lungo termine, non è stata trovata alcuna associazione tra i tumori del sistema nervoso centrale e l'abbonamento a un servizio di telefonia mobile," Patrizie Frei, PhD, della Danish Cancer Society, e colleghi hanno riferito online in BMJ .

"In generale, i nostri risultati sono in linea con la maggior parte della ricerca epidemiologica che è stata condotta fino ad oggi", ha detto Frei MedPage oggi . "Sono anche in linea con studi in vitro e [animali] che non mostrano effetti cancerogeni a livello cellulare."

Né ci sono state associazioni quando sono stati valutati in base alla durata dell'abbonamento o del tipo di tumore,

"Sono impressionato dalla qualità e dalle dimensioni [dello studio], quindi penso che indebolisca significativamente l'idea che i cellulari possano causare il cancro al cervello", ha detto Timothy Jorgensen, MD di Georgetown Lombardi Comprehensive Cancer Center, MedPage Today e ABC News.

Diversi studi epidemiologici non hanno evidenziato un aumento dei rischi di cancro al cervello con l'uso del telefono cellulare. Il più grande di questi, lo studio INTERPHONE , non ha rilevato alcun rischio di glioma o meningioma con l'uso dei dispositivi, sebbene abbia riscontrato un rischio maggiore di glioma in quelli con i più alti livelli di utilizzo.

Tuttavia , quei livelli sono stati criticati come "non plausibili", una parola usata per descrivere lo studio nel suo complesso, considerando che l'uso del cellulare sembrava protettivo contro il cancro.

E la scorsa primavera, un gruppo di lavoro dell'OMS ha dichiarato i campi elettromagnetici a radiofrequenza emessi dai telefoni cellulari per essere "possibilmente cancerogeni per gli esseri umani" - una categoria lieve che include progestinici e farmaci antiepilettici.

Tuttavia, gli epidemiologi dicono che il peso delle prove ha dimostrato che le chiacchiere dei cellulari non causano il cancro. I risultati precedenti dello studio danese non hanno rilevato alcun aumento del rischio di tumori cerebrali o del sistema nervoso o di cancro tra gli utenti di cellulari.

Nel loro rapporto aggiornato, Frei e colleghi hanno esaminato i dati di 358.403 abbonati seguiti fino al 2007 che aveva accumulato 3,8 milioni di anni-persona di utilizzo.

Durante quel periodo, c'erano 10.729 casi di tumori del sistema nervoso centrale.

Nel complesso, i ricercatori hanno scoperto che non c'era alcun rischio di cervello o di nervosismo centrale tumori del sistema per uomini o donne.

Se valutati per il più lungo periodo di utilizzo - 13 anni di abbonamento o più - non c'era un'associazione significativa con i tumori.

Né quelli che erano stati abbonati per 10 o più anni hanno un aumentato rischio di meningioma o glioma, hanno riferito, sottolineando che questi dati chiariscono i risultati precedenti mostrando un rischio ridotto per questo gruppo.

Tuttavia, quei risultati erano basati su solo 28 casi e i ricercatori sospettavano che fossero dovuti al caso, Frei ha detto.

Quando s lui e colleghi hanno esaminato i dati per sottotipo di tumore, hanno trovato un lieve ma non significativo aumento del rapporto di incidenza per glioma negli uomini - anche se non c'era alcuna relazione con questo tipo di cancro per le donne, hanno trovato.

Gli uomini avevano anche un rischio ridotto del 22 per cento di meningioma, ma non c'era alcuna associazione per le donne, hanno aggiunto, anche se i numeri erano piccoli.

Hanno aggiunto che detta ulteriore suddivisione dei gliomi negli uomini per sito ha mostrato un rischio marginalmente aumentato di cancro nel lobo, ma non era significativo - una scoperta "importante" dato che il lobo temporale "è stato descritto come la regione del cervello con il più alto assorbimento di energia emessa dai telefoni cellulari".

Lo studio era limitato da un potenziale errata classificazione dell'esposizione, in quanto coloro che hanno un abbonamento ma non lo usano potrebbero essere errati.

Né i ricercatori hanno informazioni sull'effettivo utilizzo del telefono, quindi non sono stati in grado di determinare il rischio del sottogruppo di utenti più pesanti.

Tuttavia, i ricercatori hanno sottolineato che l'utilizzo dei dati del piano di abbonamento comportava numerosi vantaggi.

" Supponendo che le persone che si iscrivono ai piani di telefonia mobile stiano usando i loro telefoni, e penso che sia un presupposto ragionevole ", ha detto Jorgensen. "L'alternativa è parlare con le persone e chiedere loro di parlarti del loro uso del cellulare. Ma le persone sono notoriamente imprecise. "

E in un editoriale di accompagnamento, Anders Ahlbom, PhD, e Maria Feychting, MD, PhD, del Karolinska Institute di Stoccolma, hanno detto che non basarsi sul self-report è certamente un vantaggio dello studio .

Tuttavia, hanno avvertito che "avere un abbonamento telefonico non equivale a utilizzare un telefono cellulare e, al contrario, alcuni utenti non saranno abbonati."

Tuttavia, hanno affermato che i risultati sono in linea con numerosi altri epidemiologici studi che non hanno rilevato un aumento del rischio di cancro al cervello con l'uso del cellulare.

"La ricerca che è stata condotta per la sicurezza della salute pubblica per quanto riguarda questa nuova e rapida diffusione della tecnologia è ora estesa", hanno scritto Ahlbom e Feychting. "La domanda è quanto è necessaria una maggiore ricerca."

"Il continuo monitoraggio dei registri sanitari e delle potenziali coorti è garantito", hanno scritto, "ma altri studi caso-controllo o altri studi con selezione integrata e bias di richiamo non sono necessario. "Ultimo aggiornamento: 20/10/2011

Lascia Il Tuo Commento