Connessione Cellulare-Cancro Cervello: Dovresti Preoccuparti?


Rispettiamo la tua privacy GIOVEDI '20 ottobre - Buone notizie: non esiste alcun collegamento tra l'uso a lungo termine dei telefoni cellulari e aumento del rischio di tumori cerebrali - almeno secondo la ricerca appena pubblicata sulla rivista britannica BMJ .

Rispettiamo la tua privacy

GIOVEDI '20 ottobre - Buone notizie: non esiste alcun collegamento tra l'uso a lungo termine dei telefoni cellulari e aumento del rischio di tumori cerebrali - almeno secondo la ricerca appena pubblicata sulla rivista britannica BMJ . In quello che viene descritto come lo studio "più grande di sempre" sull'argomento, gli scienziati in Danimarca hanno esaminato i dati sull'intera popolazione danese di 30 anni e più nati e nati nel paese dopo il 1925, che comprendeva circa 360.000 utenti di telefoni cellulari, oltre un 18- anno. Dopo aver confrontato i tassi di cancro del cervello e del sistema nervoso centrale tra utenti di telefoni cellulari e non utenti a lungo termine, non hanno trovato prove di un aumento del rischio di cancro, anche tra le persone che avevano usato i loro telefoni per più di 13 anni. > I risultati sono certamente rassicuranti, ma sono giusti?

Il dibattito sui telefoni cellulari e il cancro

Questo nuovo studio è solo l'ultimo anello delle montagne russe del cancro del cellulare: la ricerca precedente sull'argomento è ampia - e in conflitto. Nel 2006, ad esempio, gli scienziati svedesi hanno annunciato che un'ora di uso quotidiano del cellulare nel corso di un decennio potrebbe aumentare il rischio di una persona di sviluppare il cancro al cervello fino al 240%. Ma all'inizio di quello stesso anno, i ricercatori britannici che raccoglievano dati sugli utenti di telefoni cellulari non trovavano alcun collegamento - a nessun tipo di cancro.

Questo è solo un esempio dei messaggi misti che riceviamo dalla ricerca sul cancro del cellulare. Solo negli ultimi nove mesi, ci sono stati almeno cinque studi o rapporti relativi agli effetti delle radiazioni cellulari sulla crescita del tumore cerebrale, ognuno contraddittorio o complicante i risultati di uno studio precedente.

A febbraio, ricercatori britannici di l'Università di Manchester ha pubblicato dati che hanno scoperto che i telefoni cellulari non erano suscettibili di aumentare il rischio di tumori cerebrali, in quanto non vi era stato alcun cambiamento significativo nel numero di casi di cancro diagnosticati da quando sono stati introdotti i telefoni cellulari. Quattro giorni dopo, gli scienziati del National Institutes of Health degli Stati Uniti hanno pubblicato uno studio nel

Journal of American Medical Association , che ha scoperto che l'attività cerebrale era più elevata nelle aree più vicine all'antenna di un telefono, anche se l'effetto era buono o cattivo non era chiaro. Poi, a maggio, un pannello dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha ufficialmente classificato i telefoni cellulari come "possibilmente cancerogeni" - la stessa categoria che include il DDT antiparassitario e lo scarico del motore a benzina. Quell'annuncio fu seguito da un rapporto di giugno sulla rivista

Medicina del lavoro e ambientale , che suggeriva che le persone che usavano i loro telefoni spesso e per 10 anni o più erano a maggior rischio di sviluppare gliomi (un tipo di tumore cerebrale ). Ma un mese dopo, a luglio, i ricercatori svizzeri hanno pubblicato i risultati di uno studio che ha rilevato che l'uso del telefono cellulare non rappresentava una minaccia per il cancro ai bambini, che sono generalmente considerati i più a rischio. Confuso? Non sei solo.

Cellulari e cancro: dovresti preoccuparti?

Il fatto è che persino gli esperti non sembrano arrivare a conclusioni definitive. In ciascuno degli studi sopra citati, gli autori hanno notato che, sebbene i loro risultati fossero accurati, le loro conclusioni non avrebbero probabilmente portato a termine il dibattito sul fatto che i telefoni cellulari causassero tumori al cervello. In effetti, l'unica cosa su cui tutti possono essere d'accordo è che sono necessarie ulteriori ricerche. "[I risultati] devono essere inseriti nel contesto dei circa 15 studi precedenti sui telefoni cellulari e il cancro", Anders Alhbom, PhD e Maria Feychting, PhD, MD, professori dell'Istituto di medicina ambientale in Svezia, scrivono in un editoriale di accompagnamento per l'ultimo studio danese. "Le prove sono rassicuranti, ma il continuo monitoraggio dei registri sanitari è ancora garantito."

"Devi guardare una vasta gamma di pazienti e persone", dice Rahul Jandial, MD, PhD, neurochirurgo presso City of Hope a Duarte, in California. "Quando guardi le statistiche, non trovi sempre risultati ". Complicando le questioni, aggiunge, è il fatto che molti di questi studi stanno esaminando diversi tipi di tumori (non solo escrescenze cancerose nel cervello), quindi i risultati sono destinati a essere mescolati. La sua convinzione personale, tuttavia, è che i telefoni cellulari siano sicuri - un'idea che sostiene che la scienza sembra sempre più supportare.

I telefoni cellulari emettono energia a radiofrequenza (onde radio), una forma di radiazione non ionizzante simile ai forni a microonde di tipo emettere, ma diverso dal tipo ionizzante emesso dai raggi X e dalle scansioni CT, che è noto per essere pericoloso. Le prove dimostrano che l'esposizione prolungata o frequente alle radiazioni ionizzanti provoca danni al DNA nelle cellule, che possono eventualmente portare al cancro, ma la ricerca non è così conclusiva sul fatto che le radiazioni non ionizzanti abbiano lo stesso effetto.

"Penso che solo il tempo dirà ", Dice Ann Louise Gittleman, autrice del libro

Zapped: Perché il tuo telefono cellulare non dovrebbe essere la tua sveglia e 1,268 modi per superare in astuzia i pericoli dell'inquinamento elettronico . "E quando avremo i dati definitivi, probabilmente sarà troppo tardi." Gittleman, un ex "drogato di cellulare" che ha cambiato le sue abitudini dopo aver sviluppato un tumore benigno nella sua ghiandola parotide (salivare), riconosce che dimensioni impressionanti dello studio danese, ma afferma che abbiamo davvero bisogno di dati a lungo termine sugli effetti biologici delle radiazioni croniche e cumulative, in particolare perché questa nuova generazione di bambini e adolescenti esposti a cellulari passa all'età adulta. La maggior parte delle prove che abbiamo ora dice che i telefoni cellulari sono

non un rischio - ma solo 60 anni fa, sottolinea Gittleman, la gente credeva che anche le sigarette fossero sicure. Dr. Jandial, per esempio, non è interessato. In effetti, pensa che la ricerca futura non farà altro che rafforzare l'idea che i telefoni cellulari siano innocui. "Non abbiamo visto alcun effetto negli ultimi due decenni", spiega. "Il numero totale di tumori cerebrali è rimasto sostanzialmente uguale a quello dell'uso del cellulare è salito alle stelle."

Che cosa si può fare riguardo alle radiazioni dei telefoni cellulari

In ogni caso, sia Jandial che Gittleman dicono che dovresti vedere tutte le ricerche su il soggetto con cautela. Notano inoltre che non può fare male prendere provvedimenti per ridurre al minimo l'esposizione alle radiazioni. Il che non vuol dire che dovresti abbandonare il telefono o che dovresti vivere nella costante paura di usarlo. I telefoni cellulari sono una parte importante della vita moderna: una recente indagine su oltre 500 persone negli Stati Uniti ha rilevato che molti utenti preferiscono rinunciare a sesso, esercizio fisico, caffeina e persino spazzolini da denti che non avere i loro telefoni per una settimana. È irrealistico - e non necessario - cercare di eliminare completamente l'uso del cellulare. Ma ci sono dei passi da fare per rendere più sicuro il tuo uso attuale.

Semplici modi per ridurre il rischio di cancro al cellulare

"Le persone non hanno intenzione di rinunciare alla tecnologia", dice Gittleman. "Non abbiamo intenzione di andare indietro. Ma per andare avanti, dobbiamo essere proattivi riguardo alla protezione di noi stessi. "

Ecco 10 consigli di Gittleman e Jandial per ridurre al minimo l'esposizione alle radiazioni dal telefono cellulare:

Limita la frequenza e la durata delle chiamate.

  • Tieni le chiamate sul cellulare più brevi possibile. Se la conversazione inizia a trascinare, riaggancia e richiama da una rete fissa. Non hai una rete fissa? Prendi uno.
  • Se sai che avrai molte ore di cuore a cuore con tua madre o il tuo migliore amico, usa una rete fissa - preferibilmente una che non sia senza fili. Gittleman dice che c'è qualche ricerca che indica che i telefoni cordless possono emettere anche più radiazioni rispetto ai telefoni cellulari. "È quasi come avere una torre di un mini telefono cellulare nella tua casa", spiega. "Uno studio ha dimostrato che i telefoni cordless hanno causato un aumento della frequenza cardiaca e delle aritmie." Non parlare in auto, in treno o in ascensore.
  • Il tuo telefono deve lavorare molto più duramente per far uscire il segnale attraverso il metallo, quindi emette radiazioni elettromagnetiche più forti, spiega Gittleman. Inoltre, se stai usando il telefono in un contenitore metallico, le onde di frequenza che emette non hanno un posto dove andare e invece rimbalzano avanti e indietro nello spazio intorno a te, esponendoti a radiazioni più del normale. Andare ad alte velocità (come in un treno) aumenta automaticamente la potenza del segnale per massimizzare i tentativi del telefono di connettersi a una nuova antenna a relè, spiega Gittleman. Più potenza corrisponde a più radiazioni. Usa il telefono solo quando hai un segnale pieno.
  • Quando la ricezione è scarsa, il telefono deve lavorare di più per connettersi, il che aumenta la forza della radiazione elettromagnetica che emette. Non provare a fare chiamate quando le tue barre sono basse, e se il segnale si interrompe a metà conversazione, riaggancia e riprova più tardi. Utilizza la modalità cuffia o altoparlante.
  • Gittleman suggerisce di utilizzare una cuffia con camera d'aria , che è meno conduttivo della radiofrequenza rispetto agli auricolari cablati tradizionali e tiene anche il telefono più lontano dalla tua testa. Ottieni l'esperienza del testo.
  • Prendi spunto dai tuoi figli. "I più giovani tendono a mandare messaggi di testo di più, che è una buona abitudine", dice il dottor Jandial. Il testo richiede meno energia della batteria e meno potenza del segnale per connettersi, quindi il telefono non emette più radiazioni di quando parli. Inoltre, qualsiasi radiazione che viene rilasciata è più lontana dal tuo cervello. Tieni il telefono lontano dalla testa.
  • Portare un telefono all'orecchio è "quasi come usare un mini forno a microonde nel cervello", Gittleman dice. Quando possibile, tieni il telefono a una distanza compresa tra 6 e 7 pollici dal cranio, anche quando è acceso ma non in uso. (Non dormire con il cuscino accanto al tuo cuscino se lo usi come sveglia.) Tieni la batteria carica.
  • Il basso livello di carica della batteria rende difficile per il tuo telefono trovare un segnale, quindi sei probabilità di avere scarsa ricezione ed essere esposti a più radiazioni. Cambiare regolarmente i lati durante la conversazione.
  • Diffondere l'esposizione a qualsiasi radiazione alternando il lato della testa più vicino al telefono. Questo aiuta a garantire che nessuna parte del tuo cervello riceva una dose insolitamente alta. Ultimo aggiornamento: 20/10/2011

Lascia Il Tuo Commento